ARRABBIATISSIMA!!!

Ecco cosa può succedere quando sei "obbligato" ad usufruire dell'ORATORIO ESTIVO nonostante tu non condivida l'impostazione religiosa e nonostante tu abbia comunque dovuto contribuire a finanziarlo con ben 4 MILIONI di Euro per il 2013, come cittadino Lombardo.

"Arrabbiatissima! Oggi per un imprevisto familiare sono andata a prendere mio figlio all'oratorio feriale due ore prima dell'uscita. Sono stata rimproverata dal prete perché non ho avvisato in anticipo! mi ha trattato come una ragazzina con un "non succeda più!". Molto irritante. Il prete a conclusione, non vedendo in me pentimento, mi ha detto "Non voglio più suo figlio all'oratorio visto che non condivide la proposta educativa". Gli ho detto "Me lo scriva così la denuncio, perché io questo servizio lo pago attraverso le tasse, e il contributo di 300 milioni di euro che la Lombardia ha devoluto agli oratori". Sono stata derisa, da un gruppetto di mamme bigotte, e il prete mi ha accusato di portare mio figlio all'oratorio per risparmiare. In realtà non c'è alternativa laica e comunque il motivo non è discutibile."

Questo era il messaggio scrittoci da una mamma, appunto, "arrabbiatissima", a cui va tutto il nostro supporto nella battaglia per ottenere una "alternativa laica" efficente, funzionale e per tutti.

p.s. Sul link di facebook potete unirvi ai commenti, e che commenti...

paga e stai zitto, non hai alternative laiche

Share this