Ambrogini d'oro 2013

Anita Pirovano :”L’Ambrogino a Paola Bonzi è un’offesa alla nostra città laica".

La coordinatrice cittadina di SEL Anita Pirovano: "Paola Bonzi si era candidata capolista al Senato portando le sue idee medioevali: radicale revisione della legge 194, lotta all’introduzione della RU486 e moratoria sugli interventi di interruzione volontaria della gravidanza”. Per questo “attribuire alla paladina dei medici obiettori la più alta onorificenza cittadina ci sembra un insulto a chi da trent’anni opera nel sistema socio sanitario difendendo la libertà di scelta delle donne".

 

Premiato con l'Ambrogino d'Oro chi aiuta le donne in gravidanza a non abortire e che in parallelo promuove l'abolizione dell'aborto (e il divieto di libertà di scelta per le donne e combatte ogni tipo di eutanasia a testa bassa).

Qui la notizia, solo SEL s'indigna. Ma dovrebbero farlo anche altri...

Share this