Lezioni di sesso in oratorio

Egyptian sexÉ da qualche settimana che si sta parlando di un'iniziativa che ha fatto scalpore - ma che ha ricevuto anche grande adesione - nel brianzolo, tra i comuni di Bernareggio, Villanova, Sulbiate e Aicurzio: don Luca Raimondi, parroco della comunità pastorale, ha aperto le iscrizioni per un corso di quattro lezioni sul sesso, dedicato agli studenti e alle studentesse di terza media, da tenersi in oratorio.

Don Luca spiega così le sue intenzioni pedagogiche: "Voglio spiegare ai ragazzi che nel sesso non c’è alcun peccato: l’importante è capire che la sfera sessuale va di pari passo con quella affettiva". Almeno in prima apparenza, è già una svolta rispetto alla classica posizione oscurantista della Chiesa (sesso = peccato), che potrebbe tuttavia celare la volontà di riappropriarsi anche di questo pericoloso tema, mantenuto sempre ben distante dall'oratorio e perciò caduto in mani altrui e fuori controllo. Ma sarà tutto da vedere.

Il metodo proposto dal parroco si basa sulle domande scritte dagli alunni su bigliettini anonimi, discussi poi insieme sotto la guida di una psicologa e di un medico. "Non sarò io a entrare nei dettagli", dice il don, che in quanto al sesso non dovrebbe avere troppa esperienza.

E sul sesso prima del matrimonio? "Ragionerò con i ragazzi anche su questo aspetto, perché no? E poi chiariamo un concetto: la sessualità è un dono, non certo una cosa da cui fuggire. [...] Se il Signore ci ha creati anche per unirci fisicamente, ci sarà un perché. Un altro luogo comune attribuito a noi sacerdoti è che il sesso debba essere solo consumato per riprodurci."

Share this