Contributi

Qualche testo che soci e simpatizzanti hanno voluto contribuire per il nostro sito. Se vuoi farlo anche tu, mandaci una mail!

Bertrando Spaventa          Epistolario (1847-1883)

A cura di Marco Diamanti,Marcello Mustè e Maria Rascaglia

 

Bertrando Spaventa (1817-1883) fu un filosofo e patriota antiborbonico, esiliato a Torino per dieci anni. Era un ex prete, vittima da adolescente di una vocazione forzata dai familiari per biechi motivi economici, passato poi all'ateismo e all'anticlericalismo, insomma una specie di Odifreddi dell' 800: “Quegli che mi ci costrinse non credeva a niente, ed è morto qualche anno fa con tutti i conforti della religione cattolica. Io neanche ci credeva e non ci credo e spero di morire senza questi conforti. Come dunque due miscredenti si unirono a formare un prete?”. Il suo ateismo aveva anche taluni spunti di satira antireligiosa, per esempio a proposito di un grossolano caso di abuso della credulità popolare avvenuto a...

Archivio Famiglia Berneri, Pistoia, 1984, pagine 368.

 

Il professor Camillo Berneri (1897-1937), filosofo scrittore e anarchico, figlio del segretario comunale di Corteno (BS) Stefano C. Berneri, ebbe il nome Camillo in onore del già famoso rettore dell'Università di Pavia, professor Camillo Golgi, futuro premio Nobel 1906, nato appunto a Corteno e morto nel 1926 rifiutando i sacramenti.

Egli discendeva da un piccolo gruppo di agnostici che vivevano in questo piccolo borgo montano, posto ai confini della provincia di Sondrio, dove nel 1620 era avvenuto uno spietato massacro di acattolici, passato alla storia col nome di “sacro macello”. Di tale piccolo gruppo restano ad eloquente testimonianza per i posteri le otto tombe con cognome Berneri, prive di croce, poste nel locale cimitero.

...

ISBN: 9788898602483

Il testo contiene 23 scritti dal 2006 al 2017 ispirati alla diffusione del pensiero non religioso su argomenti etico-filosofici e a favore della laicità delle istituzioni, condizione della libertà in generale e non solamente della libertà di pensiero e di coscienza, messa in pericolo dall'oscurantismo religioso fondato sull'irrazionalità scientifica. La laicità è lo stile intellettuale di chiunque desideri pensare con la propria testa, di vagliare criticamente le idee proprie e altrui. Nel DNA dell'ateismo moderno sono iscritte tre parole chiave: laicità, spirito critico, nessun dogma. Qualsiasi ingerenza fra Chiesa e Stato influenza in modo diretto e indiretto il clima culturale e scientifico di ogni...

"La religione è l'oppio dei popoli", dice una troppo citata frase di Karl Marx. Però i tempi cambiano, e vedendo il film Agora di Alejandro Amenabal si direbbe che la religione sia semmai la cocaina dei popoli.
In effetti oppiacei e calmanti gioverebbero assai ai protagonisti di Agorà, film ambientato nell'Alessandria d'Egitto del secolo V dopo Cristo in cui fanatici pagani massacrano i cristiani, fanatici cristiani massacrano gli ebrei, fanatici ebrei massacrano i cristiani, e fanatici cristiani massacrano i pagani, tanto per chiudere il cerchio. E per fare buona misura massacrano anche Ipazia, nobildonna e filosofa pagana (o meglio "libera pensatrice"), che è un personaggio realmente esistito.

Vorrei dire la mia su quest'opera che, presentata abilmente ai media come una sorta di difesa della scienza contro il...

Share this