UAAR G Day !!!

Siete tutti invitati alla prima Giornata UaarGiovani, Domenica 13 luglio! Contemporaneamente a Bari e a Milano, non potete mancare!

Sarà l'inaugurazione della nuova esperienza UaarGiovani, e la possibilità di conoscere nuove persone, ragazzi e ragazze, e partecipare alle attività e ai progetti, che sono tutti da creare e sviluppare: c'è spazio per tutti, e per tutte le idee e proposte per l'UaarGiovani che vorresti!


contatto mail

A Milano ci incontreremo la mattina alle 11.00 in piazza Duomo e dopo un allegro mini-tour del centro città in cui potremo tutti conoscerci per la prima volta, e in cui visiteremo la splendida mostra Genesis del fotografo ateo Salgado, al Palazzo della Ragione, pranzeremo assieme nella sede UaarMilano (happy hour a baste di pasta, pizze, focacce e stuzzichini a sazietà) e potremo discutere liberamente di posizioni, idee, progetti, proposte. Poi, dopo un momento di brainstorming per i progetti futuri e di attività creative, ci metteremo in videoconferenza tra i due incontri. A fine pomeriggio saluteremo chi avesse bisogno di ripartire in serata e ci prepareremo per vedere allegramente assieme la finale dei Mondiali di Calcio 2014, subito dopo cena!

Vi aspettiamo, con tutti gli amici e le amiche interessati che volete!

COME ARRIVARE
Per raggiungerci a Milano potete utilizzare treno, auto, aereo o bus.
In treno raggiungere piazza Duomo è molto comodo, dato che in qualunque stazione arriviate, in meno di 30 minuti è possibile raggiungere la fermata Duomo della linea rossa (M2) o gialla (M3).
In auto, Milano è servita da diverse autostrade, in primis A1, A4 e A7, dalle quali seguendo l'indicazione Centro è possibile raggiungere il centro città, senza vincoli di AreaC visto che il 13 è domenica. E' possibile parcheggiare fino a 5 minuti di distanza a piedi da piazza Duomo, per esempio nei pressi di piazza Diaz, in zona necessariamente a pagamento. Altrimenti ben più distante.
Per aereo o bus vi consigliamo di informarvi per il vostro specifico caso. Per ogni informazione, non esistate a scriverci!

COSTI
- Visita alla mostra fotografica Genesis di S. Salgado: 10 € intero (8,50 € ridotto, per giovani dai 15 ai 26 anni, o altri sconti particolari, vedi:
http://www.clponline.it/mostre/genesi-sebastião-salgado )
- Pranzo: contribuzione libera, di qualche euro al massimo
- Cena/pizza a menu: 10-15 € a seconda di cosa si sceglie

Noi c'eravamo...

(clicca sulla foto)

MILANO 28 giugno 2014

Grazie a tutti !!!!!

Circolo UAAR MILANO

UaarMilano partecipa al MilanoPride!


 

 

Il Circolo Uaar di Milano partecipa a MilanoPride!

Partecipiamo numerosi sia all'evento della Consulta Milansese che al corteo.

Evento :"Verso il XX Settembre - Cominciamo a parlarne" il 25 giugno ore 21.

La parata di sabato 28 giugno, a partire dalla Stazione Centrale, sarà solo l'evento centrale della PrideWeek, ricca di eventi per tutti!

Ritrovo ore 16: Piazza Duca D'Aosta Stazione Milano Centrale

Partenza corteo alle 17

Percorso: via Vitruvio, via Settembrini, via Doria, via Palestrina, C.so Buenos Aires​ Arrivo a Porta Venezia (Pride Square)

Per sfogliare il calendario:
www.milanopride.it

 

COMUNICATO CONGIUNTO CLASS ACTION

AVVISO IMPORTANTE A TUTTI COLORO CHE NELL'ANNO  SCOLASTICO 2013/2014 HANNO USUFRUITO DEL SOSTEGNO AL REDDITO RICONOSCIUTO DALLA REGIONE LOMBARDIA AGLI STUDENTI DELLE SCUOLE STATALI‏

 

COMUNICATO CONGIUNTO (clicca qui)

L’ASSOCIAZIONE NONUNODIMENO e l’FLC/CGIL

LANCIANO GLI SPORTELLI PER LA CLASS ACTION:

“BUONI SCUOLA DA RISARCIRE”

 

Si rende noto che in base a quanto riconosciuto al paragrafo 4.4 della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale della Lombardia nr. 00859 del 28 gennaio 2014 già esecutiva, i genitori con figli iscritti alla scuola primaria o secondaria statale che hanno ottenuto il contributo per il “sostegno al reddito” per l'anno scolastico 2013/2014 hanno diritto ad un'integrazione dello stesso contributo, per allinearlo a quanto percepito, nello stesso anno scolastico, dagli studenti delle scuole private paritarie.

L’appello è di partecipare a questa class-action e fare ricorso per rivendicare il sistema di welfare e diritto allo studio che da anni reclamiamo.

La FLC CGIL e l’Associazione NonUnoDiMeno attiveranno su tutto il territorio regionale sportelli per offrire informazioni e sostegno a genitori e studenti  per  la compilazione dell'istanza.

 

 

 

 

Cerimonie Laiche

Ricordare ogni tanto che anche il Circolo di Milano è attivo nelle CERIMONIE LAICO-UMANISTE, è utile e necessario.

Lo scopo è celebrare degnamente i momenti fondamentali della vita la nascita, il matrimonio, il commiato ecc. con delle cerimonie che permettono di condividere con la propria famiglia, gli amici, la propria comunità di riferimento le emozioni profonde della nostra esistenza, nel modo più personalizzato possibile.

Rivolgetevi tranquillamente al nostro Circolo, anche solo per avere informazioni in merito o per portare il vostro contributo di esperienze.

Troverete molte informazioni anche QUI e QUI.

Lettera al Comune di Milano

Gentili assessori Cappelli e Majorino,

 

dopo avere partecipato alla serata del 13 maggio in Claudiana intitolata "Una moschea per Milano: libertà religiosa nella Milano che cambia", vi scrivo in qualità di coordinatrice del circolo di Milano dell'UAAR, Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.

 

La serata è stata di grande interesse per noi che ci battiamo per la parità di diritti e per la libertà di religione e di coscienza, e abbiamo apprezzato gli sforzi dell'amministrazione comunale per affrontare un problema di non facile soluzione.

 

Apprezziamo anche che il Comune di Milano abbia dato importanza al dialogo interreligioso, dando ascolto costante al Forum delle Religioni. Pensiamo, infatti, che se le religioni dialogano tra loro, avviano un processo inevitabile di laicizzazione e di tolleranza reciproca che è un bene essenziale per la società tutta.

 

Quello però che una istituzione civile dovrebbe ricordare, talvolta, in quel contesto, è che non solo le religioni hanno bisogno di dialogo reciproco, ma tutte le culture (ivi incluse quelle non religiose).

 

Per questo non vorremmo perdere l'occasione per dire che abbiamo notato, quella sera come sempre, che quando si parla di libertà religiosa ci si dimentica di aggiungere "e di coscienza" o qualunque altra espressione che ricordi, di tanto in tanto, che non solo le religioni vanno rispettate, ma che vanno rispettate le scelte degli individui di proseguire le tradizioni dei propri antenati o di abbandonarle, di scegliere una fede o di rinunciare ad ogni fede, e che va tutelata la libertà degli individui di organizzarsi in gruppi e non quella dei gruppi di detenere gli individui.

Segnaliamo infine, sia la nostra piena disponibilità ad essere parte integrante del dialogo interculturale che si sviluppa in questa città anche presso le sue istituzioni (e quindi chiediamo di essere invitati, magari come "uditori", agli incontri del Comune col Forum delle Religioni nella speranza che un domani possano maturare i tempi perché questo si trasformi in un Forum delle Culture), sia la nostra disponibilità ad essere invitati ad audizioni presso il Consiglio Comunale o sue commissioni, per esporre il nostro punto di vista su questioni che coinvolgano il problema della parità dei diritti tra credenti e non credenti.

 

Ricordiamo che la nostra associazione aderisce con convinzione ed impegno alla Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni; che il 17 febbraio di quest'anno siamo intervenuti nel dibattito sulla Carta di Milano insieme all'assessore Cappelli e a tutti gli altri che hanno animato la serata; che abbiamo in corso di organizzazione un dibattito sulla laicità con alcune associazioni di musulmani a partire dalla visione del film "Laicitè Insh'Allah" della regista tunisina Nadia El Fani, a testimonianza del nostro impegno nell'aprire linee di dialogo in ogni direzione, per una società inclusiva e coesa.

---

Valeria Rosini,

Coordinatrice del Circolo Uaar di Milano

Informazione per il voto alle Europee

Il Circolo Uaar Milano collabora con La Consulta Milanese per la Laicità delle Istituzioni, che proprio in questo periodo elettorale sta portando avanti una lodevole iniziativa.

Lettera aperta alla cittadinanza per le elezioni europee 2014.

Diffondete anche voi,  BUON VOTO.

 

Share this